Un viaggio ad Avellino

aereeo

veduta antica di napoli

erri de luca

Considero quest’uomo il migliore scrittore e poeta italiano contemporaneo e questo spazio riservatogli nell’aeroporto conferma l’apprezzamento e l’onore che provano i napoletani nei suoi confronti.

vesuvio

Sull’autostrada per Avellino il Vesuvio è senza la vista del monte Somma.

i platani

Avellino con i suoi bellissimi platani

centro storico 1

Il centro storico

centro storico 2

torre dell'orologio

centro storico 4

Il “reuccio”,  Carlo d’Asburgo II da bambino.

statua 2

centro storico 3

centro storico 6

In città c’è questo curioso negozio gestito dalla simpatica titolare Stella: è un locale molto piccolo, ma dentro c’è un mondo! Il miele è di loro produzione ( www.candeo.it ) ci sono farine (di farro, riso, mais, ceci, carrube, mandorle, grano  saraceno, kamut) e confetture, fichi secchi, legumi … insomma un elenco infinito di prodotto naturali , molti dei quali del territorio.

candeo 1

candeo 2

candeo 3

candeo 4

Queste formine mi hanno fatto venire voglia di fare i biscotti e allora le ho comprate.

candeo 5

candeo7

candeo 6

candeo 7

candeo 8

candeo 8

candeo 13

candeo 12

candeo 12

candeo 11

candeo 14

Difficile uscirne a mani vuote, sfortunatamente un negozio così a Milano non l’ho ancora scoperto.

Annunci

5 pensieri su “Un viaggio ad Avellino

  1. quel bel dolcetto con sopra una ciliegia o lampone mi ricorda tanto quello del film cera una volta in America dove il ragazzino se lo gustava in estasi seduto sulle scale di casa…….
    ma il caos del negozio è un caos “naturale” o studiato? ……alla ricerca di qualcosa di simile a Milano….

    • Lo spazio del negozio davvero minimo e la quantit di prodotti esposti lo rende caotico, ma i colori pastello e le dolcezze esposte compensano il caos … ma vedo che rimani colpita soprattutto dai dolci, dovresti programmare un viaggio al sud solo per le pasticcerie! ciao Danila 😀

  2. ho appena finito di leggere il contrario di uno…dopo aver letto montedidio …non ora non qui……tu mio….è quello che mi ha colpito di più ….anche per i ricordi di anni passati…è dolcemente malinconico ….ma forse un pò troppo severo con se stesso….un napoletano un pò anomalo…..

    • E’ proprio cos, Erri De Luca essenziale, austero, rigoroso, sobrio, qualit poco partenopee … ma tu sei stata bravissima a leggere tanto scritto da lui, se non solo della biblioteca, prestamene qualcuno. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...